SALVATORE BRANCATI

SALVATORE BRANCATI

ISPICA (RG)

Salvatore Brancati è nato a Ispica il 27 dicembre 1953.
Predilige la fotografia culturale e delle tradizioni degli iblei, ma non disdegna la foto sportiva, d’arredamento, il ritratto e il paesaggio.
E’ stato al fianco ed ha seguito i consigli di alcuni famosi fotografi italiani come Fulvio Roiter e Melo Minnella. E’ legato da rapporti di amicizia con un gran numero di fotografi siciliani, da Tony Barbagallo a Luigi Nifosì, da Raimondo Marino a Mario D’Alfonso, da Giuseppe Muccio a Vincenzo Anselmo.
E’ fotoamatore dal 1982 ed ha esposto le proprie immagini in varie mostre fotografiche.
E’ vincitore di concorsi fotografici e del Premio “Antonino Uccello” a Palazzolo Acreide nell’anno 2001. Nel giugno 2012 gli è stato conferito a Caravaggio (BG) il premio “Siciliani nel mondo”, per la sua attività fotografica.
Nel mese di marzo 2000, ha pubblicato il suo primo volume fotografico “La Settimana Santa a Ispica”.
E’ l’autore delle fotografie del libro “La Chiesa di Sant’Antonio Abate e la sua Arciconfraternita” (dicembre 2000). Nel giugno 2001 ha pubblicato “Immagini di Ispica” e nel novembre 2002 “Pozzallo”.
Nel 2007 ha dato alle stampe “Ispica”, il libro dedicato alla sua città.
Nel 2009 ha pubblicato “Le feste del Val di Noto”, con i testi di Giovanni Cammareri, giornalista scrittore trapanese: un grosso volume sulle tradizioni religiose dell’ampio territorio siciliano patrimonio dell’umanità UNESCO.
Nel 2010 è uscito il volume “La Basilica di Santa Maria Maggiore in Ispica” di Paolo Nifosì, da lui curato e con sue fotografie.
Sue foto sono comparse nelle riviste nazionali “Il fotografo”, “99 idee casa”, “Casaviva”, “Famiglia Cristiana”, “Plain air” e “Cucina & Vini” ed in quella internazionale “Italian Style Magazine”.
Ha collaborato con le riviste mensili di turismo siciliano “Sikania” e “Sicilia in viaggio”, con le riviste “I Mediterranei”, “Corriere della Contea – I Pozzallesi”, “Hispicaefundus”.
Con le sue opere si prefigge la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, architettonico e culturale degli Iblei e della Sicilia e la larga diffusione della fotografia come strumento d’arte e di cultura. Per questo dal 2001 ha pubblicato anche una serie di importanti calendari.
E’ l’autore delle fotografie e dei testi dell’ Agenda del Val di Noto 2006
Nel mese di aprile 2012 ha pubblicato “Ispica la nuova guida”.
Ha collaborato con le sue fotografie al libro “Hanno clonato San Calò” di Giovanni Cammareri (2013), edito da Dario Flaccovio.
Nel 2014 ha pubblicato il libro “Città Arte e Tradizioni in Sicilia- fotografie 1983/2013”.

 

Fotografie SALVATORE BRANCATI Sicilia

 
Username Password  
 
Non ricordi la Password?

ATTENZIONE: le fotografie su questo sito sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni utilizzo senza un'autorizzazione scritta verrà perseguito a norma di legge

© 2018 Studio Scivoletto 01194800882 - Note Legali, Cookie Policy, Privacy.

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti e ai link disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso